News

La richiesta tardiva di proroga del permesso di costruire

Request for extension of the Permission to build after the expiry of the end of the works

La richiesta di proroga dopo la scadenza del termine previsto di conclusione dei lavori determina comunque il diniego del Comune, come ricordato dal TAR Puglia, Lecce, sez. III, nella sent. 7 aprile 2016, n. 468. Nel caso specifico trova applicazione l’art. 15, comma 2 del T.U. Edilizia che tassativamente consente di prorogare il termine di […]

Continua

Il marmo “Rosso Levanto”

The marble "Rosso Levanto"

Caratteristiche geologiche e petrografiche Il “Rosso Levanto” è una particolare roccia detta ofi­calce (anche oficalcite o breccia ofiolitica), che affiora in diverse località del territorio di La Spezia (Levanto in località Montaretto, Framura, Deiva Marina, ecc.) ed in alcune dell’area di Genova (Val Graveglia, località lscioli). È for­mata da clasti spigolosi e/o arrotondati di pezzatura […]

Continua

Allaccio ad impianti comuni e cambio di destinazione d’uso in un condominio

Connection to common plants and change in a block

La Corte di Cassazione (Sentenza 21832/2007), a riguardo della presenza, nel regolamento di condominio, del divieto di non modificare gli impianti comuni, ha affermato che l’allaccio di nuove utenze agli impianti di uso generale non costituisce loro modificazione, a meno che non si dimostri che tale allacciamento avrebbe determinato un pregiudizio sulla funzionalità dell’impianto. In […]

Continua

Il marmo “Botticino”

The marble "Botticino"

Caratteristiche geologiche e petrografiche Calcare compatto a grana fine del Giurassico inferiore contenente foraminiferi, alghe, coralli, echinodermi, spugne e gasteropoidi. Mostra abbondanti stiloliti di colore più scuro. Principali caratteristiche tecniche Il Botticino fu usato localmente fin dal tempo dei romani, e la prima colonna incisa risale al I sec. a.e. La pietra è presente in […]

Continua

Limiti alle innovazioni in un condominio

Limits to innovations in a block

Con riferimento alla Sentenza 30 maggio 1996, n. 5028, la Corte di Cassazione ha precisato, in linea generale, quali sono i limiti del potere dell’assemblea di disporre innovazioni, affermando l’esistenza di un potere discrezionale dell’assemblea non sindacabile dal giudice: il primo limite è rappresentato da quello che oggi è il comma 4 dell’articolo 1120, l’assemblea, […]

Continua