News

Il sistema di rinverdimento verticale Vertiss®

The green wall system Vertiss®

La tanto decantata (ma comunque ormai necessaria) riqualificazione verde dell’ambiente urbana, anche nelle intenzioni dei committenti più illuminati si interrompe spesso davanti a difficoltà tecniche, tempi e costi realizzativi ed ovviamente manutentivi. In particolare questa situazione si ritrova nei sistemi di rinverdimento verticale.  Non ci si sofferma qui su vantaggi e svantaggi, colori e bellezza di […]

Continua

La sedia B 32 “CESCA” di Marcel Breuer – la perfetta semplicità

Marcel Breuer's B 32"CESCA" chair - the perfect simplicity

La sedia B 32 (senza braccioli) e, in seguito, la B 64 (con braccioli) è stata disegnata da Marcel Breuer (1902 – 1981) nel 1929/1930. Oggi è più conosciuta con il nome di Cesca, la figlia adottiva di Breuer. La sedia nasce da una serie di elaborazioni del modello detto sedia cantilever dell’architetto olandese Mart Stam […]

Continua

La norma ISO 17772-1 per la qualità interna degli edifici

ISO 17772-1 for the internal quality of buildings

La norma ISO 17772-1: 2017 – “Energy perfor­mance of Buildings. Indoor environmental quality. Part I: Indoor environmental input parameters for the design and assessment of energy performance of buildings” è stata pubblicata a giugno 2017 e la sua conoscenza è assolutamente fondamentale ed imprescindibile perché fornisce importanti strumenti che permettono di evitare errori frequenti nell’edilizia contemporanea, indipendentemente dalla […]

Continua

IL RAPPORTO DI RELAZIONE TRA EDIFICI E LUOGO – LA CITTA’ DI TUNISI

RELATIONSHIP BETWEEN BUILDINGS AND PLACE - TUNIS

Durante un viaggio di lavoro nella città di Tunisi, camminando lungo la Rue Al-DJazira, una strada che costeggia la Medina, su cui prospettano, insieme a fabbricati con caratteri arabi, anche architetture di influenza europea, soprattutto francese, si è riflettuto di nuovo, come già fatto in un precedente viaggio a Bucarest, sul tema architettonico del rapporto […]

Continua

“The conscience box”: l’oggetto “inutile” di Stefano Grattarola

"The conscience box": the "useless" object by Stefano Grattarola"

Stefano Grattarola (13/08/1969) nasce e vive a Genova ed è un artista. E come tutti gli artisti si dedica a fare cose inutili. Qualcuno la definisce “la nobile inutilità ovvero come giocare sul serio.” Perché sono le cose inutili che riescono a fermare l’istante e, più spesso, quello che non si vede. Quello che sta dietro le apparenze. […]

Continua